Aggiornamenti..

14 dic

Bene.. In questi giorni la connessione non mi ha permesso di entrare nel blog quindi.. Vi incollo qui ciò che ho scritto qualche giorno fa relativamente agli scavi che stiamo effettuando!

Un saluto a tutti!!!

 

 

 

Ed ecco che finalmente riesco a ritagliarmi un pochino di tempo per scrivere!

Come avevo già avuto modo di verificare, il tempo qui si consuma sempre molto velocemente e le ore non sembrano essere mai abbastanza!

Al mio arrivo a Sarajevo sono stata immediatamente portata ai tunnel Ravne..
Semir era molto eccitato e già un paio di giorni prima mi aveva mandato una mail per avvertirmi che aveva una bellissima sorpresa per me: non vedeva l’ora di mostrarmi le novità!

Così, nella speranza di riuscire a riprendermi velocemente dal più terribile viaggio della mia vita (a causa delle condizioni atmosferiche i due voli -Milano/Budapest e Budapest/Sarajevo- sono stati a dir poco allucinanti!!!), corro nei tunnel, armata di elmetto e di tutina impermeabile gentilmente imprestatami da Zombie. Non capivo, all’inizio, perché mi avessero costretta ad indossare quella tuta ma.. una volta arrivata sul fondo del tunnel.. ho finalmente capito!!! Ho finalmente capito perché Semir era così eccitato all’idea di mostrarmi le nuove scoperte fatte proprio un paio di giorni prima del mio arrivo! Ed ho finalmente capito perché aveva immediatamente deciso di bloccare tutto per attendere il mio arrivo!

Eliminato il muretto a secco posizionato sul fondo del tunnel.. Ecco che appare la prima sezione vuota!!! Vuota!!!
Insomma, siamo davanti a mesi di lavoro risparmiato!!!
L’unico problema è che la volta si presenta piuttosto bassa e tutta l’area risulta invasa da acqua.. In alcune zone arriva a metà polpaccio, in altre è necessario “nuotare” per poter proseguire.

Semir inizia così a mostrarmi l’esistenza di questi due nuovi tunnel, pieni d’acqua ma privi di terra di riempimento: uno prosegue verso la destra del tunnel principale, l’altro verso sinistra.

Ci infiliamo immediatamente in quello di sinistra e l’impresa si rivela piuttosto ardua.. Un pò per l’altezza ridotta dei tunnel, un pò perché Zombie porta il 47 ed io.. il 37!! Quindi i suoi stivali mi si bloccavano in mezzo ai sassi ad ogni passo! :)

L’emozione che ho provato mentre entravo in un tunnel chiuso ormai da millenni devo ammettere che è indescrivibile.. Ad ogni passo mi rendevo sempre più conto di come questo spazio vuoto non avesse fine, e ad ogni passo avevo sempre più voglia di proseguire per scoprire cosa poteva esserci “oltre”.
All’interno di questo nuovo tunnel sono presenti altri muretti a secco che, come sempre, celano altri tunnel ma.. a differenza di quelli precedentemente rinvenuti sono costruiti non più con quelli che noi chiamiamo “sandstone”, ma con pietre vere e proprie collocate una sopra l’altra in modo perfetto. Questi muretti risultano perfettamente verticali e non vedo l’ora di poterne prendere le misure e fare qualche disegno. Ma per fare questo dobbiamo prima attendere che vengano a rimuovere l’acqua e che mettano in sicurezza la zona.

Dopo avermi mostrato la prima parte del tunnel sulla sinistra Semir mi invita a spostarci invece nel tunnel di destra e.. Con gli occhi quasi spiritati, mi dice che quel che avevo visto fino a quel momento non era nulla a confronto con ciò che avremmo trovato nell’altro tunnel.

Io ero già esaltatissima quindi non potevo sinceramente immaginare nulla di meglio ma… Mi sbagliavo!!
Una volta entrata nel tunnel di destra mi sono ritrovata davanti ad un meraviglioso muretto a secco, anch’esso perfettamente verticale e.. Superato questo muretto.. Bhè, le foto che sono riuscita a mettere l’altro giorno penso che parlino da sole!!!
Le pareti di destra e di sinistra sono dotate di questi grandiosi muretti a secco, lunghissimi, che effettivamente non riesco a capire se possano celare, come di norma qui nei tunnel Ravne, altri tunnel, o se possano effettivamente essere una cornice a quello che doveva essere il camminamento.

Sono bellissimi, imponenti e ben costruiti. Mi sembrava di non poter credere ai miei occhi, mi sembrava di essere come in un sogno: tunnel vuoti e.. Strutture strabilianti!!!

Purtroppo, a causa delle condizioni in cui si trovano momentaneamente i tunnel non sono in grado di portare avanti delle ricerche più dettagliate e, anche a livello di misure, non riesco a fornirvi maggiori dettagli. Purtroppo con l’acqua è davvero difficile lavorare, ed entrare con la strumentazione risulta praticamente impossibile!

In ogni caso sto seguendo i lavori minuto dopo minuto e le foto che mostrano i progressi dei lavori sono strabilianti!
Momentaneamente ci sono dai 5 ai 7 operai che lavorano durante il giorno all’interno dei tunnel, e questo ci permette di procedere abbastanza velocemente.

Non vedo l’ora di poter andare avanti e scoprire cosa ci attende!! Sono così eccitata!!
Ho deciso di lasciare intatto il tunnel sulla sinistra e di buttarmi, invece, su quello di destra. Purtroppo, in questo momento, il tempo è poco e le persone non sono molte quindi.. Ho preferito concentrare i lavori all’interno del tunnel con le più belle strutture che io abbia mai visto qui a Ravne..
Non è detto che, in un futuro, non saremo in grado di proseguire anche nel tunnel di sinistra.

Dopo avermi mostrato queste sensazionali scoperte Semir mi riporta verso l’uscita del tunnel principale.. Si ferma, mi guarda, accenda una luce e… Mi mostra un nuovo tunnel emerso sulla destra. Questa volta le dimensioni sono maggiori e, all’interno di questo stesso tunnel, sono presenti almeno altri tre muretti a secco che celano altrettanti tunnel.
Mi chiede cosa ne penso e mi chiede se credo sia il caso di proseguire con i lavori anche in questa zona..
E così, una volta analizzata la situazione, decidiamo insieme di proseguire anche in quest’area. Gli operai sono quindi momentaneamente divisi in due gruppi, l’uno che porta avanti i lavori alla fine del tunnel, ed uno che continua con la rimozione della terra nel nuovo tunnel vicino all’ingresso.

I giorni successivi sono stati esilaranti, ogni giorno emergevano nuovi dettagli, nuove verità.. E devo ammettere che, per quanto inizialmente scettica e alla ricerca di evidenze, credo non si possa proprio più negare che questi tunnel siano stati costruiti da mano umana. La natura non può aver creato tutto questo.
Quindi continuo a chiedermi.. Chi caspita può aver costruito questi tunnel?! E perché mai dovrebbe aver deciso di sigillarli così bene?!
Non so se troveremo mai le risposte.. In ogni caso vale davvero la pena continuare ad indagare ed ogni giorno che passa mi rendo conto che il mistero si infittisce..
Ma dovremmo forse fermarci solo per questo?!
Alla fine.. l’archeologia è mistero! Tutto ciò che sappiamo oggi sul nostro passato deriva da scavi che sono riusciti a raccontarci qualcosa solo dopo molti anni di studio.. Non vedo perché in questo caso dovrebbe essere diverso!
Non possiamo pretendere di cambiare la storia in pochi anni! :)

Fresca di ieri è poi un’altra scoperta interessante.. Nel nuovo tunnel vicino all’ingresso sono stati rinvenuti dei blocchi rettangolari, piuttosto grandi, adagiati sul terreno uno dopo l’altro, quasi a voler formare una stradina (passatemi il termine giusto per spiegarvi come sono posizionati, anche se di stradina non credo proprio si tratti). L’ultimo blocco sembra finire esattamente sotto uno dei muretti a secco di cui vi ho parlato prima.
Ho fatto un sacco di foto, spero di poterle inserire presto all’interno del blog.
Per non toccare la struttura ho quindi suggerito di iniziare a scavare un altro tunnel sulla destra di questa “stradina” in modo da poter vedere se le cose sono collegate.

Proprio oggi, all’interno di quest’altro tunnel, abbiamo trovato un altro sandstone incastrato verticalmente nel terreno. La parte alta di questo cippo è piuttosto sottile, mentre verso la base c’è un allargamento.
Non posso dirvi se questo sia naturale o meno ma.. Devo ammettere che per quel che abbiamo visto fino ad ora sembra proprio essere stato modellato intenzionalmente!

Bene, per ora è tutto..
Il mio tempo è scaduto ed io devo assolutamente andare avanti con il mio lavoro!!

Spero di riuscire a scrivere ancora molto a presto..

Un saluto a tutti dalla bianchissima Visoko!!!

Sara

 

 

Visto che non sono riuscita a pubblicare ieri perché, a quanto pare, la connessione internet ha deciso di non permettermi di entrare nel blog, aggiungo le ultime notizie.
Oggi abbiamo portato in luce il nuovo cippo per intero ed abbiamo deciso di coprire con della terra i blocchi di cui vi avevo parlato precedentemente, quelli che sembrano formare una stradina che prosegue sotto ad uno dei muretti a secco.
Lo scopo è quello di non rovinare la struttura con gli attrezzi. Proseguiremo in quella direzione più avanti, quando avremo finito di scavare l’altro tunnel, quello con il cippo per intenderci.
Lo so che parlare in questo modo dei tunnel non facilita di certo la comprensione di ciò che abbiamo davanti ma.. Fino a quando non sarò in grado di fare dei disegni è difficile spiegare le strutture.
In ogni caso numererò presto ogni singolo tunnel, in modo da poter fare, in un futuro, riferimenti più precisi.
Questo sistema servirà anche nel momento in cui dovessimo iniziare a trovare reperti.. Numerando i tunnel e dividendoli per metri saremo sempre in grado di capire in quale zona dei tunnel sono stati trovati.
Purtroppo l’archeologo che aveva prima il compito di seguire gli scavi non ha mai pensato di fare tutto questo e quindi molti dati, durante gli anni passati, sono andati perduti.
Si tratta di episodi che non dovranno più ripetersi: per quanto la stratigrafia non ci aiuti in alcun modo, perché come vi ho già detto si tratta solamente di un unico grande riempimento, dobbiamo essere in grado di portare avanti il lavoro nella maniera più precisa possibile!

Alla fine del tunnel i lavori sono momentaneamente fermi perché stiamo cercando di costruire delle impalcature in grado di reggere i numerosi crolli..
Il conglomerato che compone la struttura del tunnel sembra infatti essere molto meno resistente in quest’ultima parte. Probabilmente la terra usata per il riempimento ha, negli anni, permesso al conglomerato di compattarsi in modo da essere molto più solido. Nel momento in cui abbiamo invece trovato i tunnel privi di terra di riempimento è stato possibile verificare che la tendenza al crollo è decisamente maggiore. Addirittura basta sfiorare con le mani le pareti per provocare un cedimento della struttura!

Per questo motivo stiamo ripulendo la zona nel migliore dei modi e, ad intervalli regolari, stiamo impostando delle impalcature.
Speriamo presto di riuscire a procedere all’interno del tunnel sulla destra.. Non vedo l’ora di capire in che modo si espande e, soprattutto, per quanti metri ancora si dilunga lo spazio vuoto!!

About these ads

2 Risposte to “Aggiornamenti..”

  1. Riccardo 15 dicembre 2010 at 01.08 #

    Grande Sara, grandi tutti… quanto vorrei essere lì ora…
    non so ancora se riuscirò nel mio intento di venire giù questo fine settimana, comunque continuate così!
    e attenti alla testa neh! :D

    Sara, appena puoi fai un disegnetto o uno schemino anche semplice, è solo che muoio dalla curiosità!!

    tanto interessanti le nuove foto!
    ah, e rispetto al livello dell’acqua il soffitto com’è? cioè, ci sarebbe abbastanza spazio per andarci con un piccolo gommone? eheh, che idee balorde eh?? XD

    Un bacione e in bocca alla mummia!!
    ciaooo!

    ps: salutami Zombie!! :)

    • Nuzinaia 15 dicembre 2010 at 19.41 #

      Fammi sapere se riesci a venire!! Anche perchè nei prossimi giorni sarò a Sarajevo per presentare il progetto quindi.. Vorrei riuscire ad organizzarmi per riuscire a vederci un pochino!

      Lo schemino l’ho già fatto.. Il problema è che con i potenti mezzi di cui dispongo non riesco a metterlo su computer! :P

      Il gommone direi proprio che non è utilizzabile.. I tunnel sono piuttosto piccoli e sono difficili da guadare anche a piedi!

      Attendo tue notizie!

      Un bacio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 31 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: