Primo e secondo giorno!

13 Lug

Eccomi nuovamente qui!🙂
Purtroppo ieri non avevo molto tempo per raccontare l’inizio della mia esperienza..
Sono arrivata più tardi del previsto ed ho avuto un pochino di difficoltà a capire come funzionavano esattamente le cose.. Ma andiamo con ordine!🙂
Dunque.. sono partita ieri mattina e, come alcuni di voi già sanno, ho preso un volo per Vienna e da Vienna sono poi arrivata a Sarajevo..
Da Milano non esistono voli diretti. In ogni caso non ci sono stati problemi: voli puntuali, bagaglio arrivato, scalo molto breve.. insomma, a parte qualche turbolenza tutto benissimo!
Giunta a Sarajevo la prima sorpresa: non è vero che la stazione è vicina all’aeroporto!!!
E neanche la fermata degli autobus!🙂
Così chiedo informazioni e due personaggi gentilissimi mi danno una cartina segnalandomi con molta precisione la strada da percorrere a piedi per arrivare al centro di Sarajevo e prendere la prima coincidenza per Visoko..
Peccato che alla domanda “Quanto dista esattamente?” la risposta sia stata “3 ore!”..
In alternativa avrei potuto attendere un bus fuori dalla stazione che mi avrebbe portato nel centro della città…
Così attendo con pazienza per 30 minuti, fino a quando un poliziotto, vedendomi ormai sola, mi chiede cosa o chi stessi aspettando…
Si scopre così che l’autobus passa solo fino alle 13.00 ed ormai si erano fatte le 15.30!!
(mi chiedo come al punto informazioni non sapessero questa cosa.. ma è meglio non farsi
domande!)🙂
A questo punto mi tocca prendere un taxi e.. mi raccomando, dovesse capitare anche a voi fate molta attenzione!!
Ho notato che se siete turisti tendono un pochettino ad imbrogliare con i prezzi!!!
Soprattutto a livello di taxi dove non è possibile effettuare alcun controllo.. non ci sono tariffe prestabilite, credo decidano sul momento..
In ogni caso mi hanno chiesto 11 euro per percorrere un tragitto davvero breve!
Non potevo fare altrimenti.. o camminavo per 3 ore con la super valigia sotto il sole cocente..
o prendevo il taxi consapevole della fregatura…
(a tutto questo aggiungiamo anche il fatto che il mio cellulare aveva deciso di non trovare la rete e quindi non potevo neanche chiamare l’albergo per comunicare il problema..)
Devo dire che la città è abbastanza impressionante.. Sono ancora molto evidenti i segni della guerra..
Ovunque..
Le case sono spesso parzialmente crollate, ci sono evidenti buchi di proiettili sui muri, case in costruzione senza
finestre e con i mattoni appena accostati l’uno all’altro a formare una parete in cui ovviamente la gente vive in
mancanza di un’alternativa.. Insomma, è completamente un’altra realtà, una realtà tristemente segnata dalla guerra..
Nonostante questo il posto mi è sembrato subito molto ospitale e le persone sono molto disponibili! (a parte il
taxista approfittatore!)🙂
C’è tantissimo verde, soprattutto allontanandosi da Sarajevo e procedendo verso Visoko..
Un’altra cosa molto triste che ho notato, sia andando in giro per strada che sull’aereo, è la quantità infinita di cimiteri…
Dall’alto è possibile vedere intere distese di campi puntinati di bianco, quasi fossero fiorellini..
In realtà sono purtroppo lapidi.. è molto triste poter vedere con i propri occhi gli orrori della guerra..
Arrivo alla stazione degli autobus… Molto ben organizzata.. Ogni autobus è incolonnato per bene dietro ad un numerino e, all’acquisto del biglietto (3 euro), ti comunicano immediatamente in quale colonnina attendere..
Inoltre non è presente il solo conducente ma un controllore che passa a controllare che tutti i passeggeri
abbiano il biglietto oppure ad aiutare le persone con bagagli o sacchetti..
Io sono stata molto gentilmente aiutata a salire ed il mio bagaglio è stato comodamente riposto nei vani sottostanti!
Dopo quasi un’ora (e non 30 minuti come avevo letto!) arrivo finalmente a Visoko…
Cerco il motel, trovo il motel, svengo nel motel..
Il caldo devastante sommato alla super valigia sono la ricetta perfetta per lo svenimento!🙂
Trovo subito all’ingresso qualcuno dei miei futuri colleghi, mi presento, provo a ricordare qualche nome, e mi accorgo
che ci sono due italiani, ovviamente di Napoli!! Ahahahah!
Nulla contro i napoletani ma… siete ovunque!! Anche in Bosnia vi ho trovato!🙂
Insomma.. qui non si trovava una stanza disponibile per la sottoscritta..
Così, dopo diverso tempo, un gentile ragazzo egiziano mi lascia la sua stanza per aggregarsi ad un’altra camera..
Così, almeno fino a questa sera, ho avuto il privilegio di essere addirittura da sola!🙂
Il letto è comodo, peccato che non ci siano finestre e che dalla doccia non scenda acqua..
Per il resto è tutto una meraviglia!🙂
In ogni caso il mio enorme spirito di adattamento ha reso tutto questo molto divertente!🙂
Del primo giorno quindi non ho molto altro da raccontare..
Ho cenato, ho chiacchierato un pochino.. e poi sono collassata a letto dopo aver scoperto che, nonostante la wireless non esista qui, ho la possibilità di rubare la connessione in reception!🙂

Oggi invece c’è stato il primo giorno sul campo..
Un gruppo di noi (compresa la sottoscritta) è andata a lavorare alla piramide della luna, mentre gli altri si sono diretti al tunnel..
Insomma.. poco dopo aver iniziato la pulizia di quella che sembra essere una strada, trovo un secondo “piano” lastricato esattamente sotto al primo!
Si sono mobilitati tutti, improvvisamente sono stata messa a capo del settore ed ora, per la prossima settimana almeno, il mio scopo sarà quello di capire esattamente di cose si tratta!🙂
Ho visto anche il grande capo oggi.. siamo tornati alla piramide perchè voleva capire cosa io avessi esattamente trovato e poi mi ha portato in giro per vedere la piramide del sole dalla prospettiva che lui preferisce..
Domani dovrebbe portarmi tutta la documentazione relativa al settore di cui mi devo occupare e alle analisi di laboratorio che sono state fatte per le varie datazioni..
Per ora continuo a non volermi esprimere, in ogni caso, come potete vedere dalle foto, dubito si possa realemente parlare di sedimenti naturali…
Questi blocchi sono lavorati su entrambe le superfici e sono disposti a formare esattamente dei piani di percorrenza
leggermente pendenti (8 gradi) verso quello che dovrebbe essere il centro della piramide…
Insomma, non essendoci reperti è difficile datare la zona, ed è altrettanto vero che non ho ancora compreso in che modo abbiano realmente scavato fino ad ora (non credo abbiano seguito un metodo stratigrafico), ma è altrettanto vero che è impossibile negare il fatto che qualcosa deve necessariemente esserci!
Lo scopriremo solo vivendo!🙂

Direi che per oggi ho scritto abbastanza.. mi spiace avervi costretto a questo pappone di roba ma ieri non ero davvero in grado di scrivere quindi..
ho dovuto recuperare 2 giorni!!🙂

Ora scappo! Volevo fare un giro alla piramide del sole con il gruppo..

Un bacione a tutti dalla vostra Sara.

PS.. potrebbero esserci molti errori ma non ho il tempo di rileggere tutto quindi.. Scusate con anticipo!🙂

7 Risposte to “Primo e secondo giorno!”

  1. Nuzinaia 13 luglio 2010 a 18.17 #

    Nell’ultima foto ci sono io.. con la prima super scottatura!😛

  2. Sofia 14 luglio 2010 a 00.50 #

    ahah..che bell’avventura..già immaginavo che ti mettessero a capo di qualche cosa..
    belascottatura..:D
    seguirò le tue notizie e foto..:D
    bacione grande!!

    • Nuzinaia 14 luglio 2010 a 17.51 #

      Bacioni anche a te tesoro!!😛
      Ps.. La scottatura peggiora sempre più!🙂

  3. cristina 14 luglio 2010 a 09.40 #

    che bello, hai già scritto!

    • Nuzinaia 14 luglio 2010 a 17.52 #

      Si gioia.. avevo promesso avrei provato a scrivere tutti i giorni!!
      Come stai?
      Bacio gigante!

  4. Djani 14 luglio 2010 a 13.17 #

    Ciao Sara,
    La prima impressione che ho avuto del sito e stata, come dire, un po scoraggiante, sai quando ti immagini Egitto e le sue…meraviglie!
    Pero l’Egitto e il risultato di un lungo lavoro, dove penso, che molti si siano arresi prima del tempo…ma per foruna non tutti!
    Ecco, ma sei in gamba e lo sai, che ci voranno molti mesi per far uscire qualcosa da quel cumulo di terra!
    Io il sig. Osmanagic non l’ho mai visto nel breve periodo, ma chiedo a te che avrai tempo per indagare, come mai non usano mezzi pesanti per rimuovere la terra, non penserranno mica di fare tutto con le pale?!Piu precisamente mi interessa il piano,come utilizzare le forze in campo?
    Concludo trovandomi d accordo per l’ interesse e ricerca in dettagli…ma bisogna,ormai dopo anni dare una bella mossa a quel cumulo di terra,sassi alberi…
    Saluti sinceri.

    • Nuzinaia 14 luglio 2010 a 18.07 #

      Caro Djani,
      sfortunatamente anche per me la prima impressione è stata piuttosto scoraggiante..
      Non riuscivo a capire esattamente cosa avessero intenzione di fare e come avessero intenzione di procedere…
      Ogni giorno che passa però cerco di comprendere qualcosina in più!
      Purtroppo non è possibile, almeno per ora, usare mezzi pesanti!
      Abbiamo i permessi statali per scavare nelle zone appartenenti allo stato ma.. la maggior parte delle piramidi sono ancora oggi in mano a privati..
      Ed in questo caso i permessi mancano!
      Inoltre c’è il problema delle mine.. La piramide del sole sembra esserne totalmente priva ora ma la piramide della luna e la piramide del dragone ne sono ancora piene, e quindi si preferisce procedere con cautela scavando soltanto nelle zone sicure..
      Per questo non possiamo abbattere tutto quello che impedisce il nostro cammino!🙂
      Inoltre è vero.. i tempi stringono, i fondi non sono mai abbastanza e tutti vogliono che qualcosa di concreto emerga il prima possibile ma.. Se vogliamo dare una parvenza scientifica allo scavo che si sta effettuando c’è purtroppo bisogno di tempo!
      Oggi ho avuto modo di parlare con Osmanagic, abbiamo fatto un meraviglioso giro all’interno dei tunnel e devo ammettere che il luogo è davvero impressionante!!
      In ogni caso.. abbiamo parlato un pochino e lui stesso ha ammesso che, per mancanza di archeologi specializzati, all’inizio i lavori non sono stati fatti nella maniera più corretta possibile.. Purtroppo manca molta documentazione!
      Per questo motivo ora cerchiamo di procedere in diverso modo!
      In questo momento ci sono io, un altro archeologo italiano ed un gruppo di archeologi malesiani..
      Stiamo cercando di lavorare in due siti differenti in modo da portare avanti i lavori il più velocemente possibile..

      Per qualsiasi domanda… io sono qui!🙂
      Appena possibile cercherò di risponderti..
      Ora sono ancora in fase di adattamento ma spero di averti dato qualche informazione utile!😛

      Scappo adesso..
      Grazie per il tuo contributo!🙂

      Sara

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: